Tè bianco

Ottenuto dalla raccolta delle gemme primaverili apicali, o dalla raccolta delle gemme e delle prime due foglioline tenere, subisce un semplice processo di essiccazione all'aria aperta o viene sottoposto brevemente all'azione del vapore. Segue quindi una seconda essiccazione in forni ventilati. Viene detto bianco per le gemme lanuginose e per il colore chiarissimo dell'infuso. È in assoluto uno dei tè più pregiati (anticamente era destinato unicamente all'Imperatore) e la raccolta è piuttosto limitata.
IL CONSIGLIO: bere puro senza zucchero o miele.
LA PREPARAZIONE: 4 g in 150 cc di acqua oligominerale alla temperatura di 80° C. Lasciare in infusione 8/10 minuti.

 

..L’ ora del tè fumante e dei libri chiusi, la dolcezza di sentire la fine della sera, la stanchezza incantevole e l’adorata attesa dell’ombra nuziale e della dolce notte.
(Paul Verlaine)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.